Archivio mensile:settembre 2013

Mal di denti: quando il dolore ….

Aumenta con il freddo
Di solito è una carie che sta dando segnale: il mal di denti è difficilmente localizzabile ed è pulsante e si avverte un senso di fastidio quando si mangia un cibo dolce. Certe volte è presente durante il sonno tanto da svegliarci, questi casi prendete un antidolorifico, uno di quelli usati anche per i ma di testa e andate dal dentista per curare la carie!.

Peggiora con il caldo
Può essere che uno dei nostri denti sta morendo e va devitalizzato. Il dolore arriva all’improvviso ed è continuo ed intenso. Si accentua se tocchiamo il dente con la lingua e quando deglutiamo.
In questi casi notiamo un miglioramento quando beviamo delle bevande fredde. Prendere analgesici non serve, bisogna solo mettere qualcosa di freddo sulla guancia e recarsi a fare la devitalizzazione (procedura sempre preceduta dalla radiografia) e successivamente curare con antibiotici.

Coinvolge l’orecchio
Spesso, quando ci fa male l’orecchio, si pensa ad un colpo d’aria e all’otite, in realtà potrebbero essere i denti a causare il dolore; nella fattispecie i denti del giudizio, se hanno problemi ad uscire, provocano dolore alle orecchie. Per accorgersene, schiacciare con i polpastrelli la zona sotto la mandibola, se è dolorante potrebbe essere colpa di un dente del giudizio. Fate sciacqui con un decotto di malva e recatevi dal dentista!

Si estende alle gengive
Se le gengive risultano arrossate e/o sanguinanti, spesso la causa è una cattiva igiene orale: lavate i denti mattina e sera e usate, prima di andare a dormire, il filo interdentale. Fate anche sciacqui con 10 gocce di estratto di timo diluite in 1/2 litro d’acqua perchè ha un’azione antibatterica.

…. è improvviso
In questo caso, se il dolore si manifesta localizzato e di colpo in un dente ben preciso e la guancia si gonfia: è un ascesso. Si tratta di un’infiammazione acuta del tessuto intorno all’apice del dente. Può essere causata da una carie trascurata. E’ necessario aprire il dente per snidare i batteri responsabili, detergerlo e abbattere la carica batterica. In parallelo va seguita una cura antibiotica. No al sole, perchè il calore ritarda la guarigione.