Archivi tag: mascella

dolore alla mascella

Dolore alla mandibola o mascella

Spesso ci sarà capitato di chiederci da cosa è causato il dolore alla mandibola o mascella.

Il cavo orale contiene numerosi germi patogeni che convivono normalmente in equilibrio biologico con quelli non patogeni. Quando questi germi penetrano in una cavità cariosa, determinano l’infezione della polpa e, quando questa va in necrosi per effetto dell’infiammazione trovano nel tessuto un ambiente molto idoneo per la loro riproduzione.   Continua la lettura di Dolore alla mandibola o mascella

Osteoporosi ed impianti dentali

Prendo bifosfonati in iniezione a causa di un principio di osteoporosi; devo togliere un dente e fare un impianto nell’osso, ci sono rischi di necrosi alla mascella?I bifosfonati vanno sospesi prima di andare dal dentista?



Questa domanda è comune a molte persone. Vediamo di darvi una risposta il più esauriente possibile. Il tessuto osseo è in continua evoluzione, la sua struttura viene continuamente ricostruita grazie al lavoro di alcune cellule, chiamate osteoblasti. I farmaci bifosfonati vengono impiegati nella cura dell’osteoporosi e nei casi di metastasi ossee. Negli anni sono stati parecchi i casi segnalati di necrosi della mascella in persona in cura con questi farmaci in seguito ad un intervento invasivo come un’estrazione dentaria, intervento paradontale e operazione di implantologia. Sono alcune ossa, più di altre, ad essere soggette a queste complicanze: più frequentemente la mandibola e meno il mascellare superiore. Non è chiaro il motivo, ma si pensa sia dovuto al fatto che la mandibola è più soggetta alla masticazione e alla deglutizione, nonché alla presenza di agenti dannosi quali microbici e fungini, normalmente presenti in bocca.

La sospensione del farmaco bifosfonato in previsione di un intervento odontoiatrico non da’ alcuna garanzia, perchè ci sono stati casi di necrosi anche dopo alcuni mesi dalla cessata assunzione. Inoltre il rischio è più alto in soggetti che assumono il farmaco per via endovenosa o muscolare, rispetto a quelli che lo assumono per via orale.
Ma cosa fare nel caso in cui l’intervento è necessario? Il protocollo da seguire consiste in una copertura iniziale per almeno 10 giorni prima dell’intervento con antibiotici e antimicotici per bocca e collutori. Successivamente bisogna sottoporsi ad un’accurata seduta di igiene orale. Solo a questo punto si potrà procedere con l’intervento, dopo il quale, per altri 15 giorni, verrà continuata l’assunzione di antibiotici e antimicotici e collutori vari.
Il consiglio che possiamo dare a chi deve iniziare una cura con i bifosfonati è di recarsi dal dentista e risolvere ogni possibile problema dentale prima di iniziare la cura.