Apparecchi e strumenti per la costruzione di apparecchi ortodontici

In base a cosa si possono suddividere gli apparecchi ortodontici?

Gli apparecchi ortodontici si dividono in mobili, fissi intraorali ed extraorali. I procedimenti esecutivi per la loro realizzazione richiedono l’impiego di pinze, saldatrici– appuntatrici, idromuffole o pentole a pressione e altri strumenti di uso comune.

Di seguito sono analizzati gli strumenti più comuni:

  • Le pinze sono utilizzate per sagomare bande e fili di acciaio di diverso diametro. Presentano delle varie configurazioni delle loro punte, alcune di esse sono specifiche per realizzare parti di un apparecchio ortodontico(come le pinze di Adams) altre sono di uso più comune.

    Pinze

  • L’idromuffola è un recipiente metallico dotato di un coperchio, anch’esso metallico, con una guarnizione in gomma impiegata per la polimerizzazione delle resine autopolimerizzanti. Il coperchio è dotato di uno stantuffo che sottoposto a pressione si abbassa trasmettendola all’acqua con la quale è stato riempito il recipiente. Per il principio di Pascal la pressione esercitata dal liquido si trasmette in tutte le direzioni esercitandosi quindi anche nella resina.

  • La pentola a pressione è un recipiente dotato di un coperchio a chiusura ermetica. Il coperchio è provvisto di un attacco per l’immissione dell’aria nella pentola, di una valvola di sicurezza e di un nanometro per controllare la pressione interna.

    289240285_976

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *