aids

AIDS

Aids: sintomi e manifestazioni

Per AIDS (Acquired Immunodeficiency Syndrome) si intende una condizione di immunodeficienza a livello cellulare, indotta da infezione da HIV (Human Immunodeficiency Virus) e predisponente allo sviluppo di infezioni opportunistiche e neoplasie secondarie, a causa delle diminuita resistenza dell’ospite. La trasmissione sembra avvenire solo attraverso lo sperma, le secrezioni cervicali uterine e il sangue.

L’HIV è un retrovirus, cioè un virus RNA contenente la trascritptasi inversa, un enzima che costruisce una copia di DNA a partire dall’RNA virale; la copia di DNA va poi a integrarsi nel genoma della cellula ospite.

L’incontro tra l’uomo e l’HIV provoca, solitamente, un’infezione asintomatica che, in alcuni individui, può dar luogo a una sintomatologia minore denominata ARC, per finire poi con l’AIDS.

I portatori sani non presentano alterazioni cliniche, ma sieropositività per gli anticorpi anti-HIV.

Il malato di ARC presenta perdita di peso, febbre, diarrea cronica grave anormalità immunologiche, mughetto.

Il malato di AIDS manifesta infezioni opportunistiche e neoplasie.

Non sono stati fatti in questi anni grandi passi in avanti per quanto riguarda la ricerca di una cura, per questo il trattamento delle infezioni opportunistiche può prolungare la sopravvivenza, ma non è in grado di modificare il decorso della malattia.  Le infezioni e i tumori che caratterizzano l’AIDS frequentemente interessano l’apparato respiratorio, il sistema nervoso e nell’apparato digerente, il cavo orale.

Ci saremmo chiesti, qualche volta, come fare a notare l’AIDS nella bocca. Le principali lesioni che si manifestano nel cavo orale nei malati di AIDS sono: infezioni opportunistiche causate da funghi, da batteri o anatomici e tumori come il Sarcoma di Kaposi, Linfoma non Hodgkin e Carcinoma a cellule squamose.

Candidosi

La candidosi in molti pazienti ad alto rischio è la prima manifestazione clinica. Se non curata si può estendere alla faringe, ai polmoni, all’esofago e al rimanente tratto gastrointestinale, con possibili conseguenze fatali. La candidosi si può presentare con diversi aspetti clinici:

Candidosi pseudomembranosa acuta. Le sue lesioni variano da 1 a 3 mm di diametro, sono rilevate con aree papulari bianche o bianche-grigiastre. Se non vengono curate posso formare aree estese irregolari. La candidosi pseudomembranosa interessa la mucosa del cavo orale.

Candidosi eritematosa o atrofica. Presenta aree irregolari localizzate o diffuse. Si localizza soprattutto a livello della lingua e del palato.

Candidosi mista. Include le caratteristiche di entrambi i tipi di lesione.

Candidosi iperplatistica. Manifestazione cronica, con localizzazione spesso bilaterale nel cavo orale.

La terapia è a base di medicamenti fungicidi, ma alla sospensione del trattamento tende a recidivare.

Gengivite acuta necrotizzante ulcerativa

Si manifesta con lesioni di color grigio-giallastro, localizzate agli apici delle papille interdentali; le gengive sono di color rosso cupo.

Periodontiti croniche

Nei pazienti con AIDS si osservano forme aggressive di malattia periodontale, le cui manifestazioni sono aggravate dalla compromissione generale dell’organismo.

Infezioni batteriche

Altre infezioni batteriche che si possono manifestare all’interno del cavo di pazienti malati di AIDS, sono:

Mycobacterium avium intracellulare. È un bacillo che provoca lesioni ulcerative, con bordi induriti e centri necrotici che raggiungono il paino osseo.

Klebsiella Pneumoniae. Provoca delle placche biancastre sulla lingua e sul palato. Questa infezione è caratteristiche nei maschi omosessuali, immunodeficienti.

Enterobacterium cloacae. Provoca delle lesioni nel cavo orale, ma molto raramente.

Lesioni da Herpes simplex (HSV)

Le lesioni erpetiche nella regione orale hanno, generalmente, come agente eziologico, l’Herpes simplex di tipo I; raramente di tipo II.

Per quanto riguarda la localizzazione, le lesioni possono presentarsi sulla lingua, sulla mucosa buccale, sul palato molle e sul pavimento buccale. Le lesioni dell’HVS sono progressive cioè partono da piccole macchie circolari, fino alle papule, alle vescicole e infine alle ulcerazioni mentre nei malati di AIDS il processo è accelerato direttamente allo stadio ulcerativo.

Queste ulcere sono di solito piuttosto ampie con bordi irregolari e un’area centrale rossa.

Nei pazienti colpiti da AIDS altre localizzazioni per le infezioni da HSV sono le zone perianale e nasolabiale.

Lesioni da Herpes zooster

Le lesioni da Herpes zooster sono più comuni nei giovani maschi omosessuali. Le vescicole possono essere localizzate sul viso, lungo i rami mascellari e mandibolari.

Leucoplachia virale orale

La leucoplachia virale orale appare, di solito , come una lesione asintomatica, il cui colore varia dal bianco grigiastro al bianco. È localizzata ai bordi laterali della lingua.

Tra i tumori che caratterizzano l’AIDS abbiamo:

 

Sarcoma di Kaposi

Le lesioni cutanee del sarcoma di Kaposi hanno l’aspetto di macchie, noduli o placche; il colore varia dal rossastro al bluastro fino al porpora scuro; si trovano prevalentemente sul palato e sulle gengive, ma possono insorgere ovunque nella bocca.

La variante associata all’AIDS prende il nome di sarcoma di Kaposi epidemico. Si verifica nei giovani omosessuali ed ha una mortalità del 100%.

L’agente eziologico è ancora incerto ma è probabile che si tratta del virus Cytomegalovirus (CMV).

Linfoma non Hodgkin

Il linfoma non Hodgkin si manifesta con la comparsa di una linfadenopatia, che per lo più interessa la regione cervicale, le catene linfonodali ascellari e inguinale.

I malati di AIDS, portatori di linfoma, presentano un’aumentata suscettibilità alle infezioni batteriche e virali.

Carcinoma a cellule squamose

Le zone più interessate sono la lingua, le labbra, il pavimento orale, la mucosa gengivale, il palato duro e il palato molle. Clinicamente si manifesta come una formazione papillare, spesso verrucosa, a volte ulcerata. Compare soprattutto nei giovani maschi omosessuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *