Archivi categoria: Salute e Benessere

Igiene orali – 10 modi per curare i nostri denti

L’igiene orale è importante e questo è ormai risaputo ma non per ciò tutti spendono lo stesso tempo o utilizzano le tecniche giuste per avere sempre un sorriso impeccabile.

È per questo che vi sveliamo 10 modi per mantenere i nostri denti in salute!

  1. Lavare i denti prima di andare a letto
    Può sembrare banale perché tutti dovrebbero saperlo, ma non tutti lo fanno forse perché non capiscono che farlo ci permette di liberarci dei germi e della placca che si accumula durante la giornata.
  2. Lavarli, correttamente!
    Lavare i denti è fondamentale, ma ancora di più lo è lavarli nel modo giusto, una spazzolata fiacca e di pochi secondi equivale a non lavarli proprio.
  3. Non dimenticarsi della lingua
    La placca può formarsi anche sulla lingua e perciò che vanno curati i denti e tutto ciò che li circonda a partire dalla lingua. Non farlo può portare a vari problemi orali tra cui un alito pesante.
  4. Usare un dentifricio al fluoro
    Oramai le imprese di dentifricio ne inventano di tutti i tipi e ci rendono sempre più indecisi sul quale comprare ma la caratteristica principale che dobbiamo tenere in considerazione è che il dentifricio che utilizzeremo per curare la nostra igiene orale deve contenere del fluoro. Il fluoro combatte i germi che potrebbero portare a una decomposizione dei denti.
  5. Tenere più che in considerazione il filo interdentale
    Chi si lava i denti spesso è riluttante circa l’ utilizzo del filo interdentale ma in realtà andrebbe utilizzato almeno una volta al giorno per stimolare la gengiva e ridurre la placca
  6. Considerare anche il colluttorio!
    Così come per il filo interdentale molte persone saltano anche l’uso del colluttorio perché non ne capiscono i benefici. Questo invece riduce l’ ammontare di acido presente in bocca, pulisce le aree difficile da spazzolare e re-mineralizza i denti.
  7. Bere più acqua
    L’ acqua continua a essere la bevanda più amica della nostra igiene orale, questa aiuta a spazzare via alcuni effetti negativi di cibi acidi e appiccicosi
  8. Mangiare frutta e verdura croccante
    Mangiare prodotti agricoli freschi e croccanti è la scelta migliore per i nostri denti soprattutto per le fibre più salutari che questi contengono
  9. Limitare cibi acidi e appiccicosi
    Gli zuccheri si convertono in acido quando sono in bocca e ciò può danneggiare i denti in quanto questi acidi portano alla nascita di carie e riduce lo smalto dei denti
  10. Andare dal dentista almeno due volte all’ anno

Tutto ciò che è stato detto in precedenza è per garantirci una gestione ordinaria e giornaliera della nostra salute orale ma ciò non va a sostituire l’ importantissima funzione del dentista che ci da le istruzioni adatte in base alla nostra condizione del momento ed è fondamentale per tutti quelli che possono essere considerati eventi di gestione straordinaria.

Insomma i denti vanno curati giornalmente con le giuste abitudini e con una certa attenzione alla nostra alimentazione ma allo stesso tempo bisogna andare dal nostro dentista di fiducia per essere certi che le cose stiano andando nella giusta direzione.

 

demi moore senza incisivi

Denti rovinati

Denti rovinati: cause e prevenzione

Le cause dei denti rovinati sono molteplici. Succede anche alle attrici più belle e più brave di Hollywoòd di ritrovarsi sdentate, come a Demi Moore: un suo selfie, diventato ormai virale, l’immortala senza i due incisivi persi, come dice lei, per colpa dello stress. Ma davvero un periodo molto faticoso può provocare la caduta dei denti? Continua la lettura di Denti rovinati

Dalla Pulizia dei denti a Roma alla devitalizzazione: i costi più diffusi

Si dice che andare dal dentista sia sempre un’esperienza negativa: si prova dolore e, dopo, sarà anche necessario pagare molto per l’intervento subito!

Tuttavia, esistono interventi, come la Pulizia dei Denti, che non fanno male, ma che possono comunque costare. Il Prezzo per la Pulizia dei Denti può variare di molto, così come il Costo per una Devitalizzazione, che potrà essere molto diverso. All’interno dello Studio Dentistico Acilia sono applicati prezzi trasparenti, ma la situazione concreta che si dovrà affrontare potrà sempre portare a delle “sorprese dell’ultimo minuto” che il paziente dovrà aspettarsi nel caso in cui non abbia curato l’igiene orale.

Come evitare la Pulizia dei denti?

Nel caso in cui siate in cerca di uno studio per fare una Pulizia dei denti a Roma sarete tra quelle persone che richiedono un intervento periodico per eliminare placca e tartaro dalla propria bocca. Tuttavia, sarà possibile diradare questi appuntamenti nel caso in cui vi prendiate cura delle vostre gengive e dei denti stessi con una buona igiene orale.

Potrete, anche ridurre, così, il Prezzo per la Pulizia dei denti, che potrà essere molto più alto nel caso in cui sia necessario un intervento che duri un’ora, invece che soli trenta minuti. Si potrà, quindi, arrivare a pagare solo 50 euro invece che 80 o anche 100 per la vostra pulizia dei denti.

Come prevenire la Devitalizzazione dei denti?

Per evitare di pagare il Costo per la Devitalizzazione potrete sempre agire d’anticipo: se è vero che tante persone non possono prevenire le patologie dentali, che sono per loro ereditarie, per tante altre si tratta del perdurare delle cattive abitudini.

La devitalizzazione a Roma vi potrà costare dai 150 euro in su, e nel caso in cui sia necessaria una ricostruzione, o una capsula, il prezzo potrà salire molto.

Per questo dovrete cercare di limitare gli interventi a quando questi siano necessari, chiedendo consiglio al vostro dentista e sottoponendovi a controlli periodici.

Per maggiori chiarimenti e ulteriori informazioni basta andare sul sito dello Studio Dentistico Acilia.

salute e tecnologia

Tecnologia e Salute: Dati e Trend in un’infografica

L’85% degli italiani ha cercato su internet informazioni sulla salute

 

In una società in cui la tecnologia ha assunto un ruolo chiave, anche il settore della salute sta beneficiando delle innovazioni hi-tech.

DocPlanner.it, il portale pensato per la ricerca di profili di medici e per la prenotazione online di visite, ha effettuato uno studio e raccolto i dati nell’infografica Tecnologia e Salute: Dati e Trend che mostra l’andamento e i numeri del settore della tecnologia a servizio della salute del cittadino, illustra l’identikit dell’italiano che raccoglie online informazioni sulla salute e analizza alcune tra le App più utilizzate ad argomento salute. Continua la lettura di Tecnologia e Salute: Dati e Trend in un’infografica

Spazzolini personalizzati

spazolino personalizzato arancione

Scopri il prezzo degli spazzolini personalizzati.

Oggetti personalizzabili col proprio logo ce ne sono diversi, ma l’unico adatto a chi lavora nel campo odontoiatrico sono gli spazzoli.

Regalo ai pazienti da parte di dentisti, odontotecnici e studio dentistico.

Ogni vostro paziente apprezzerà l’omaggio, sentendosi coccolato parlerà più volentieri di voi ad amici  e parenti, facendovi pubblicità.

Se sei un dentista, un ortodontista, un chirurgo maxillo facciale o un odontotecnico e desideri regalare ai tuoi pazienti uno spazzolino personalizzato, di seguito ti elenchiamo i prezzi. Continua la lettura di Spazzolini personalizzati

dentisti roma sangiovanni

Professionisti affidabili per la cura dei tuoi denti a Roma

Il timore di andare dal dentista e provare fastidio o dolore durante la visita accomuna molte persone.

Voler evitare questa sensazione comporta, a volte, la rinuncia ad effettuare una regolare visita di controllo, che invece è di fondamentale importanza per scoprire e prevenire anticipatamente la formazione di carie o altre patologie che possono portare a far ammalare i nostri denti. Continua la lettura di Professionisti affidabili per la cura dei tuoi denti a Roma

Scoperti i denti da latte più antichi d’Europa: dell’Homo Sapiens

Sono stati scoperti i denti
da latte più antichi dell’Europa
in Italia, sono i resti dell’Homo Sapiens.
Un ritrovamento frutto di due lunghi anni di ricerca, i resti sono stati
rinvenuti rispettivamente alla Grotta di Fumane, in Veneto e al Riparo
Bombrini, il Liguria – due siti preistorici tra i più importanti dell’Italia
settentrionale per studiare il cambio di specie umana- i resti degli individui
più antichi di Homo sapiens rinvenuti in un contesto culturale riferibile al
Protoaurignaziano, e quindi coevi agli ultimi Neandertaliani europei. 

Per la precisione si tratta di due denti da latte che risalgono a ben 400.000 anni fa, le foto di
questa scoperta sono state pubblicate sulla rivista Science, si deve ai
ricercatori coordinati da Stefano Bonazzi, dell’università di Bologna, e Marco
Peresani, dell’università di Ferrara.  E’
stato possibile datare con precisione l’origine dei due denti grazie
all’analisi digitale e a quella del Dna ereditato per via materna (il Dna
mitocondriale). L’esistenza dei due denti era infatti nota da tempo, ma ”finora
non era stato possibile capire se fossero di Neanderthal o Sapiens – chiarisce
Benazzi – perché un po’ rovinati”. Adesso è certo che il Dna estratto dai due
denti è ”attualmente il più antico in Europa per la nostra specie”, rileva.
Il fatto che questi denti
appartengano all’Homo Sapiens
dimostra quindi che l’uomo moderno ”è
entrato in Europa 42.000 anni fa – aggiunge il ricercatore – in un periodo in
cui c’erano anche gli uomini di Neanderthal, contribuendo alla loro
scomparsa”.

Le ultime tracce di Neanderthal risalgono a 41-39.000 anni
fa, ”dopo di che non si trova più niente di loro – aggiunge Marco Peresani –
L’impressione è che l’impatto dei Sapiens, con la loro demografia,
organizzazione sociale, e tutta la loro cultura, abbia soppiantato le forme
umane precedenti, in questo caso i Neanderthal”. Dunque i Sapiens hanno
contribuito alla scomparsa dei Neanderthal, anche se non si sa esattamente
come. ”Si possono fare solo ipotesi – conclude Benazzi – come un attacco
diretto dei Sapiens a danno dei Neanderthal, o una forte competizione per le
risorse innescata dalla più complessa e sofisticata organizzazione sociale dei
Sapiens”.

Calendario della caduta dei denti da bambini: permuta fisiologica

Vediamo adesso il calendario
della caduta dei denti da latte
. Vi ricordiamo che si tratta di un fenomeno
fisiologico che inizia intorno all’età di 6 anni, con lo scopo di far spazio ai
denti permanenti. In gergo medico la
sostituzione dei denti da latte con quelli permanenti prende il nome di
permuta.

Innanzitutto ricordatevi questo schema. I denti da latte, tutti destinati alla
caduta, sono così suddividi per ogni semiarcata dentale: 2 incisivi (uno
centrale più uno laterale), un canino e due molari. Premolari e denti del
giudizio sono assenti nella dentizione da latte.
Passando ai denti permanenti,
quelli che sostituiscono i denti da latte
dopo la caduta sono suddivisi
così per ogi semiarcata dentale. Due incisivi (uno centrale e uno laterale), un
canino, due premolari, 3 molari chiamati primo, secondo e terzo.
Vediamo adesso il calendario
della caduta dei denti
.
Tra i sei e gli otto anni c’è la caduta e la sostituzione
degli incisivi centrali.
Tra i sette e i nove anni invece abbiamo la caduta e
sostituzione degli incisivi laterali.
Tra i nove e i dodici anni è il turno della permuta dei
canini mentre tra i 10 e i 13 anni prima si permutano i primi molari decidui e
poi i secondi molari decidui.
Tra i 6 e sette anni compaiono i primi molari permanenti,
tra i dodici e i tredici anni compaiono i secondi molari o molari dei dodici anni.
Tra i diciassette e i 25 anni crescono i terzi molari detti anche denti del
giudizio.

Quindi, analizzando il calendario
della caduta dei denti
possiamo notare che i primi, secondi e terzi molari
non sostituiscono alcun dente da latte (non hanno un corrispettivo dente
destinato alla caduta). Ricordiamo brevemente che i denti da latte sono 20,
mentre quelli permanenti sono 32.

Calendario dei denti da latte: quando e come crescono

Il calendario dei
denti da latte
è uno di quei regali utili e interessanti che si fanno alle
mamme e ai papà insieme ai libri guida sulla prima infanzia e altre cose.
Quando crescono i
denti ai bambini?

Vi presentiamo con questo elenco il calendario dei denti
da latte. Specifichiamo che l’epoca media in cui spunta il primo dente è
attorno al sesto mese del bambino, in genere spunta sempre l’incisivo
inferiore. Dopo un paio di mese arrivano gli incisivi centrali e si prosegue
con quelli laterali. Ogni quattro, cinque mesi crescono molari, canini e solo
verso i due anni arrivano i secondi premolari. Insomma, lo schema calendario dei denti da latte è questo.

Dal Terzo al sesto mese spunto gli incisivi centrali
inferiori. Tra il Quinto e sesto mese spuntano gli incisivi centrali superiori.
Quindi il bambino è quasi un castoro…
Tenuto conto che la bocca, lo stato di salute di denti e
gengive vanno sempre tenute sotto controllo il calendario dei denti da latte continua così.
Tra il sesto e dodicesimo mese crescono gli incisivi
laterali superiori e inferiori. Il bambino è Dracula… in questa fascia la
dentizione accelera il suo sviluppo visto che si sono fortificate le radici.
Tra il dodicesimo e il diciottesimo mese crescono i primi
molari, quelli che serviranno a masticare. Da qui c’è un’evoluzione della bocca
incredibile.
Tra il diciottesimo e il ventiquattresimo mese spuntano i
canini e dal ventiquattresimo al trentesimo spuntano i secondi molari. Insomma,
la dentizione è completa e a questo punto toccherà controllarla, mantenerla
pulita e senza carie aspettando il momento di caduta che avverrà intorno ai
cinque o sei anni.

Ricordiamo che dai sei mesi è importante iniziare ad usare
lo spazzolino, anche senza dentifricio per levare via placca e batteri con dei
movimento rotatori sui vari denti. Chiedete informazioni al vostro medico di
fiducia.